"Sto diventando un po' troppo critico per potermi illudere ulteriormente di avere qualche talento" - F. Nietzsche


"Musica est exercitium aritmaeticae occultum nescientis se numerari animi“

- G.W. Leibniz


"I pecoroni non vogliono diventare padroni del loro lavoro!" - C.T.


"Tutta la musica è contemporanea."

lunedì 23 aprile 2012

"CIRCUITO MUSICA", la nuova start-up della promozione musicale

La crisi e le difficoltà finanziarie avanzano, la disoccupazione cresce. I musicisti non sono esenti dal subirne le conseguenze, anzi, insieme ad altre categorie di precariato sono forse tra quelli che più soffrono della mancanza di risorse destinate alla cultura e alla musica nel nostro paese. E così, mentre i teatri d'opera languono nell'indigenza, tra comissariamenti e tagli alla produzione, mentre anche le maggiori orchestre soffrono, mentre il mercato del lavoro "vero" (cioè stabile, degnamente retribuito) si riduce ai minimi termini,  tra quelli che non si vogliono arrendere alle difficoltà molti fanno le valigie per cercare all'estero miglior fortuna, e a volte la trovano. Mentre altri preferiscono rilanciare e, pur rimanendo nel nostro Paese, gettano il cuore oltre l'ostacolo con un progetto ambizioso, come sembra essere questo CIRCUITO MUSICA. Vediamo che cosa è.

domenica 8 aprile 2012

"...svolta epocale del tempio del classicismo" (maddechè??)

Per una volta ci occupiamo di cronaca spicciola.
Vasco alla fine c'è riuscito. Ha dribblato lo sciopero che i sindacati avevano indetto alla "prima", e il  balletto "L'altra metà del cielo" con le sue musiche ha debuttato alla Scala, con grande, prevedibile successo. Così, le cronache. 
Il Blasco, verso il quale nutriamo sentimenti alquanto contradditori (metà simpatia per il poeta/cantastorie popolar-emiliano che si nasconde sotto il travestimento da tamarro; metà irritazione per la decrescente lucidità mentale, che con l'età è sempre più inversamente proporzionale al crescente narcisismo) ha subito esternato l'impellente gioia, con queste parole testuali, che potete leggere, ad esempio, QUI

venerdì 6 aprile 2012

Come potrebbe cambiare il sistema produttivo dell'opera lirica contemporanea

Un paio di settimane fa è uscita su The Telegraph la recensione dell'ultima opera della compositrice Judith Weir, Miss Fortune.
L'articolo si intitola, brutalmente:  L'ennesima brutta Opera moderna al Covent Garden. Perchè alla Royal Opera House è permesso di  buttare i soldi dalla finestra?
L'autore,Igor Toronyi-Lalic, piuttosto che criticare l'Autrice dell'opera, se la prende con i dirigenti  del teatro che a suo parere incorrono troppo spesso nell' incauto errore di programmare costose produzioni operistiche senza preventivamente controllare la qualità artistica del libretto, della musica, delle scene etc. E giunge ad auspicare l'importazione, nei teatri d'opera in  Europa, dei metodi  produttivi di Hollywood o Broadway. 

martedì 3 aprile 2012

La Peste intacca anche la Germania della musica sinfonica

La Peste intacca perfino la Germania della musica sinfonica. Noi italiani, che ne siamo ammalati da decenni, conosciamo bene questa malattia. 
Aiutiamo i nostri amici tedeschi ad affrontarla. 
Firmiamo qui la petizione per scongiurare il taglio dei finanziamenti alle orchestre sinfoniche.
http://www.orchesterretter.de/startseite.html


(traduzione maccheronica)
Diciamo "No" al degrado culturale!
LA SWR ha annunciato radicali misure di riduzione dei costi nelle sue due orchestre. La Stuttgart Radio Symphony Orchestra e l'Orchestra Sinfonica di Baden-Baden e Friburgo sono minacciate nella loro esistenza. Presto saranno prese decisioni vincolanti.
Noi sostenitori, associazioni e i gruppi di amici dell'orchestra e del Baden-Wuerttemberg intendiamo respingere questo piano ! Ci proponiamo di preservare le orchestre presso le loro sedi e il loro alto livello artistico.
La SWR deve continuare a soddisfare la missione costituzionalmente necessaria culturale di radiodiffusione pubblica.
Lotta con la tua firma contro l'
imminente crollo culturale!


Ultim'ora: anche il blog inglese Boulezian dà la notizia, allarmato,
e invita a firmare la petizione.