Questo blog é ospite di una piattaforma gestita da Google. Per la gestione dei "cookies" l'utente può far riferimento alle policies del gestore Google.


"Sto diventando un po' troppo critico per potermi illudere ulteriormente di avere qualche talento" - F. Nietzsche


"Musica est exercitium aritmaeticae occultum nescientis se numerari animi“

- G.W. Leibniz


"I pecoroni non vogliono diventare padroni del loro lavoro!" - C.T.


"Tutta la musica è contemporanea."

lunedì 23 aprile 2012

"CIRCUITO MUSICA", la nuova start-up della promozione musicale

La crisi e le difficoltà finanziarie avanzano, la disoccupazione cresce. I musicisti non sono esenti dal subirne le conseguenze, anzi, insieme ad altre categorie di precariato sono forse tra quelli che più soffrono della mancanza di risorse destinate alla cultura e alla musica nel nostro paese. E così, mentre i teatri d'opera languono nell'indigenza, tra comissariamenti e tagli alla produzione, mentre anche le maggiori orchestre soffrono, mentre il mercato del lavoro "vero" (cioè stabile, degnamente retribuito) si riduce ai minimi termini,  tra quelli che non si vogliono arrendere alle difficoltà molti fanno le valigie per cercare all'estero miglior fortuna, e a volte la trovano. Mentre altri preferiscono rilanciare e, pur rimanendo nel nostro Paese, gettano il cuore oltre l'ostacolo con un progetto ambizioso, come sembra essere questo CIRCUITO MUSICA. Vediamo che cosa è.


E' un social network che in più eroga servizi per musicisti professionali e dilettanti, ma non solo. Non sono (ancora) registrato, e quindi ho potuto solo vedere le pagine pubbliche, ma mi sono reso conto delle sue principali caratteristiche. 
A prima vista si presenta come una copia di Facebook: la bacheca, i gruppi, le pagine, le foto, le notifiche, i commenti,  i profili eccetera. Questa è forse la cosa meno interessante, a meno che su FB non abbiate già superato i 5000 "amici", in quel caso forse Circuito Musica  può farvi fare un passo avanti. Non ho capito però  se anche lì c'è un limite numerico.
Ma la cosa interessante è che, a differenza di FB, Circuito Musica offre una quantità di servizi reali, collegati alla community: gestione di sito web personale, promozione, pubblicità. E si propone di entrare anche nel marketing e nell'organizzazione di eventi, iniziative didattiche, concorsi, concerti. Ha anche fondato una orchestra che si è già fatta onore con alcune esecuzioni al Conservatorio di Milano. 
Tra l'altro, sul modus operandi di questa orchestra mi pare di aver intuito alcune interessanti novità organizzative, che potrebbero farne un esperimento-benchmark nell'organizzazione delle orchestre private.
Insomma, gli obiettivi sono molto  ambiziosi: partire da un S/N per uscire dal virtuale e creare qualcosa nel mondo reale. Capiremo presto se questa iniziativa ha gambe per crescere, contribuendo concretamente a procurare lavoro nel mercato musicale per i soci  della sua community. Nel frattempo, facciamo ai suoi ideatori e gestori le nostre congratulazioni per il coraggio,  e i nostri migliori  auguri per il successo del loro  progetto.   








Nessun commento:

Posta un commento